Vuoi un ambiente di lavoro più produttivo?

Scarica l'ebook gratuito e scopri come rendere il tuo ufficio un ambiente di lavoro migliore!

ebook benessere in ufficio

“Gli ambienti che viviamo modificano i nostri comportamenti.“

È stato scientificamente provato, infatti, come le caratteristiche fisiche degli spazi in cui interagiamo influiscano sul benessere individuale. Il primo passo per un ambiente di lavoro più produttivo è quello di valorizzare le caratteristiche percettive per produrre effetti positivi sul modo di agire personale.

Grazie alla collaborazione con il laboratorio APsyM dell’Università di Verona abbiamo messo a punto un metodo scientifico che si avvale di strumenti e servizi per promuovere il benessere dei lavoratori e migliorarne le performance.

Sommario

  • Il benessere in ufficio aumenta la produttività
  • Psicologia ambientale: non solo una teoria
  • Design Biofilico: come gli ambienti influenzano il nostro umore
  • Come si costruisce uno spazio in cui stare bene: il nostro approccio pragmatico

Compila il form per ricevere la tua copia gratuita

Riceverai via email il link per scaricare il tuo ebook in soli 5 minuti!

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi delle vigenti normative privacy (Regolamento Europeo n.679/16), secondo le finalità e le modalità indicate nella Vostra informativa. Leggi la Privacy Policy

    Vorrei iscrivermi anche alla newsletter per restare aggiornato su novità, promozioni e iniziative.

    Cosa troverai nell'ebook?

    PERCEZIONE EMOTIVA

    PERCEZIONE EMOTIVA

    L’ambiente influenza l’individuo attraverso la temperatura, la luce, il rumore, la qualità dell’aria e gli elementi architettonici.

    CAPACITÁ RIGENERATIVA

    CAPACITÁ RIGENERATIVA

    Attraverso alcuni accorgimenti è possibile migliorare gli ambienti promuovendo il benessere dei lavoratori.

    ANALISI AMBIENTALE

    ANALISI AMBIENTALE

    Ciò che ci circonda influisce sul benessere dell’individuo e sulla sua salute psicologica, incidendo sulle performance organizzative.

    Guarda la videointervista che abbiamo realizzato in collaborazione con il laboratorio APsyM dell’Università di Verona